Un'azienda cinese spera di togliere a Samsung l'esclusività dei pannelli OLED di iPhone

L'iPhone non è solo il lavoro di Apple. Il suo design è la parte fondamentale, sì, ma è la combinazione di diverse tecnologie che ci permette di avere i nostri prodotti nelle nostre mani, e non tutti devono essere prodotti da quelli di Cupertino . Ad esempio, uno dei componenti principali, il pannello OLED, è prodotto da quello che è il suo principale rivale nel settore della telefonia mobile, Samsung. Almeno, a patto che mantengano l'esclusività.

Secondo 9to5Mac , l'azienda asiatica potrebbe essere sul punto di perdere quell'esclusività che ha con Apple in termini di produzione di pannelli, o questo è ciò che dice un produttore cinese di nome BOE, che aspirerebbe a diventare uno dei nuovi fornitori di Apple. La società avrebbe lavorato su una tecnologia di pannello flessibile simile a quella che Samsung ha presentato ad Apple. Infatti, Huawei, che ha anche un proprio cellulare flessibile, sarebbe uno dei suoi attuali clienti.

cosa

Potresti anche leggere di: Qualcomm vince una delle cause sui brevetti contro Apple

Per Apple, BOE non è sconosciuto. Questo produttore è il più grande in Cina e è già uno dei fornitori dei pannelli iPad e MacBook . A peggiorare le cose, avrebbero cercato di convincere i californiani con linee di produzione dedicate per l'iPhone, ma non c'è ancora una decisione definitiva su questo problema. Per ora,BOE competerebbe contro Sharp, LG e Japan Display, che tenterebbero anche di soddisfare gli ordini di Apple per i pannelli OLED.

In ogni caso, sembra chiaro che Samsung non sarà per molto tempo il fornitore esclusivo di pannelli OLED per iPhone, almeno se è nelle mani di Apple. Alla fine, per Apple, è molto più conveniente lavorare con diversi fornitori, al fine di evitare possibili problemi nella produzione che possono portare a rotture di stock . E chissà, forse li aiuterà in futuro tutti i telefoni hanno pannelli OLED e lasciano indietro gli LCD, anche se forse questo è chiedere troppo.